sabato 26 maggio 2018

#BREVITER / Chi prende in giro (mf)

MasFerrario, facebook, 26 maggio 2018

Vedi articolo 'HuffPost', 26 maggio 2018, qui

In Mixtura ark #Breviter qui

#FUMETTI / Scandalosamente (Charles M. Schulz)

Charles M. SCHULZ, 1922-2000
(facebook, 24 maggio 2018, qui)

In Mixtura i contributi di Charles M. Schulz qui
In Mixtura ark #Fumetti qui

#SPOT / Ricarica-cervello

(autore non identificato, via pinterest)

In Mixtura ark #Spot qui

#CIT / Incompleto (Italo Calvino)

Italo CALVINO, 1923-1985
scrittore

In Mixtura i contributi di Italo Calvino qui
In Mixtura ark #Cit qui

#SGUARDI POIETICI / Pezzi di me (Martha Medeiros)

Sono fatta di 
sogni interrotti 
dettagli inosservati
amori mal risolti 

Sono fatta di 
pianti senza ragione 
persone nel cuore 
atti impulsivi 
  
Sento la mancanza di 
luoghi che non ho mai conosciuto 
esperienze che non ho mai vissuto 
momenti che ho già dimenticato 
  
Sono 
di amore e affetto costante 
distratta quanto basta 
non mi fermo un attimo
  
Già 
ho avuto notti insonne 
ho perso persone molto care 
ho rispettato cose non promesse 
  
Molte volte 
ho desistito senza tentare 
ho pensato a fuggire, per non affrontare 
ho sorriso per non piangere 
  
Sono dispiaciuta per 
le cose che non ho cambiato 
le amicizie che non ho coltivato 
quelle che ho giudicato 
per le cose che ho pronunciato 
  
Ho nostalgia 
delle persone che ho conosciuto 
dei ricordi che ho dimenticato 
degli amici che ho finito con il perdere  
Ma continuo a vivere e imparare

*** Martha MEDEIROS, 1961, giornalista, scrittrice e poeta brasiliana, Pezzi di me, traduzione adattata di mfqui
https://it.wikipedia.org/wiki/Martha_Medeiros


In Mixtura i contributi di Martha Medeiros qui
In Mixtura ark #SguardiPoietici qui

Testo originale (Pedaços de Mim)
   
Eu sou feita de
Sonhos interrompidos
detalhes despercebidos
amores mal resolvidos
 
Sou feita de
Choros sem ter razão
pessoas no coração
atos por impulsão
 
Sinto falta de
Lugares que não conheci
experiências que não vivi
momentos que já esqueci
 
Eu sou
Amor e carinho constante
distraída até o bastante
não paro por instante


Tive noites mal dormidas
perdi pessoas muito queridas
cumpri coisas não-prometidas
   
Muitas vezes eu
Desisti sem mesmo tentar
pensei em fugir,para não enfrentar
sorri para não chorar
 
Eu sinto pelas
Coisas que não mudei
amizades que não cultivei
aqueles que eu julguei
coisas que eu falei
 
Tenho saudade
De pessoas que fui conhecendo
lembranças que fui esquecendo
amigos que acabei perdendo
Mas continuo vivendo e aprendendo.

#VIGNETTE / Uffa, io voglio guidare l'Italia (Charlie Comics)

Charlie Comics
facebook, 25 maggio 2018, qui

In Mixtura i contributi di Charlie Comics qui
In Mixtura ark #Vignette qui

#MOSQUITO / Futuro, nel passato (Michela Murgia)

L'unico futuro possibile è nella consapevolezza del passato. Senza l'elaborazione di una memoria comune ogni momento è una trappola che non ci trova mai pronti.

*** Michela MURGIA, scrittrice, citata da Raffaella De Santis, Gli scrittori sul palco di Repubblica delle Idee, 'la Repubblica', 20 maggio 2018, qui


In Mixtura i contributi di Michela Murgia qui
In Mixtura ark #Mosquito qui

#SENZA_TAGLI / Caso Savona, meno ideologia e più metodo sperimentale (Alessandro Gilioli)

Mi sono letto un po' di cose di Savona sull'euro e l'Europa.

Alcune osservazioni storiche mi sembrano difficilmente controvertibili. Ad esempio, il fatto che i sostenitori italiani dell'euro, vent'anni fa, pensavano in ottima fede che la moneta unica sarebbe stata un passaggio verso una vera unione politica, ma così non è andata (anzi è andata alla rovescia) e bisogna prenderne atto (sempre prendere atto dei dati di realtà).

Ragionevoli anche le riflessioni critiche sulle modalità e i tempi della sua costruzione e del nostro ingresso, così come sulla complessità del "che fare" adesso: entrarne (così) ha prodotto risultati drammatici, uscirne rischia di essere (almeno sul breve, ma per quanto?) ancora più drammatico. Quindi - dice in sostanza - bisogna ragionarci in modo un po' sofisticato, con diversi piani a seconda del tipo di situazione, dell'atteggiamento degli interlocutori (Bruxelles, Berlino, Francoforte) e della lontananza rispetto alla "terra promessa" dell'unione politica

Sono tutte cose opinabili ma non estremiste - mi sembra più estremista l'intoccabilità assoluta di ogni trattato, la cristallizzazione del presente, la mistica delle cose così come stanno "altrimenti casca tutto". Anche perché è proprio l'eternare forzosamente il presente che sta facendo cascare tutto.

Forse nel dibattito c'è bisogno di meno ideologia e di più metodo sperimentale. Nel senso che si fa una cosa, la si prova, se ne testano empiricamente i risultati e si aggiusta, si cambia, si migliora se non sono arrivati i risultati che ci si aspettava in partenza .

Di questo credo non si debba aver paura, anzi mi fanno più paura l'irrigidimento e i tabù. E lo dico proprio da europeista, visto che gli irrigidimenti e i tabù stanno facendo deflagrare l'Europa, riducendoci a inutili staterelli litigiosi.

(il primo che mi dice che questo è un endorsement ai gialloverdi gli rigo la macchina; spero di non dover aggiungere a ogni post di merito che il securitarismo e la xenofobia del "contratto" mi fanno schifo, così come la flat tax, quindi se fossi un parlamentare NON voterei la fiducia a questo governo; grazie)

*** Alessandro GILIOLI, giornalista e saggista, facebook, 25 maggio 2018, qui


In Mixtura i contributi di Alessandro Gilioli qui
In Mixtura ark #SenzaTagli qui